Connect with us

TV e Spettacolo

Panariello, Conti e Pieraccioni lo show su Raiuno

Panariello, Conti e Pieraccioni. Lo show su rai1
Photo: Friendsandpartners.it

Il tour dei record dei tre amici toscani, con ben 85 repliche in 22 città arriva su Raiuno il 14 febbraio in prima serata. Un grande evento televisivo, in grado di portare sul palco non solo tante risate, ma anche momenti emozionanti e di riflessione.

“Abbiamo studiato bene l’incastro dei rispettivi impegni – dichiara Carlo Conti – poi diciamocelo siamo talmente amici, si conoscono le famiglie, ci si vedeva a casa dell’uno o dell’altro”. Forse quello che proprio non ci aspettavamo era questo successo che ci ha costretto da quattro date iniziali ad arrivare a 85. Siamo partiti con l’idea di fare uno show all’Arena di Verona, poi sono venuti i palazzetti, infine siamo passati alla versione teatrale”. Panariello sottolinea che in teatro o in tv “il perno è Conti e noi due gli ruotiamo attorno”.

“La ricetta – spiega Leonardo Pieraccioni – è quella della comicità che nasce dallo sfottò, dal vernacoliere per capirici a quella del film di culto ‘Amici miei’ – Noi toscani siamo implacabili a prendere, ma anche prenderci, in giro. Ma allo stesso tempo c’è rispetto o fai ridere e va bene ma se la battuta è fine a se stessa , inutilmente cattiva o di disprezzo, può calare il gelo e sei finito in un secondo”.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TV e Spettacolo

David di Donatello: annunciate le nomination del cinema italiano

David Donatello nomination

Oggi, martedì 18 febbraio, sono state annunciate le nomination dei più importanti premi cinematografici italiani, assegnati dall’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano. La cerimonia, che si terrà il 3 aprile, sarà trasmessa su Rai1 con la conduzione di Carlo Conti.

Sono ben 18 le candidature raccolte da “Il traditore” di Marco Bellocchio. Seguono con 15 nomination “Il Primo Re” di Matteo Rovere e “Pinocchio” di Matteo Garrone, poi “Martin Eden” di Pietro Marcello con 11, “5 è il numero perfetto” di Igort con 9 e “Suspiria” di Luca Guadagnino con 6.

Annunciato anche il vincitore come Miglior film straniero che è”Parasite” e quello come Miglior corto, che è “Inverno”.

Le nomination dei David di Donatello 2020

Miglior film
Il primo re di Matteo Rovere
Il traditore di Marco Bellocchio
La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi
Martin Eden di Pietro Marcello
Pinocchio di Matteo Garrone

Miglior regista
Matteo Rovere, Il primo re
Marco Bellocchio, Il traditore
Claudio Giovannesi, La paranza dei bambini
Pietro Marcello, Martin Eden
Matteo Garrone, Pinocchio

Migliore attore protagonista
Toni Servilllo, 5 è il numero perfetto
Alessandro Borghi, Il primo re
Francesco Di Leva, Il Sindaco del Rione Sanità
Pierfrancesco Favino, Il traditore
Luca Marinelli, Martin Eden

Migliore attrice protagonista
Valeria Bruni Tedeschi, I villeggianti
Jasmine Trinca, La dea fortuna
Isabella Ragonese, Mio fratello rincorre i dinosauri
Linda Caridi, Ricordi?
Lunetta Savino, Rosa
Valeria Golino, Tutto il mio folle amore

Migliore attrice non protagonista
Valeria Golino, 5 è il numero perfetto
Anna Ferzetti, Domani è un altro giorno
Tania Garribba, Il primo re
Maria Amato, Il traditore
Alida Baldari Calabria, Pinocchio

Migliore attore non protagonista
Carlo Buccirosso, 5 è il numero perfetto
Stefano Accorsi, Il campione
Fabrizio Ferracane, Il traditore
Luigi Lo Cascio, Il traditore
Roberto Benigni, Pinocchio

Migliore sceneggiatura originale
Phaim Bhuiyan – Vanessa Picciarelli, Bangla
Filippo Gravino – Francesca Manieri – Matteo Rovere, Il primo re
Marco Bellocchio – Ludovica Rampoldi – Valia Santella – Francesco Piccolo, Il traditore
Gianni Romoli – Silvia Ranfagni – Ferzan Ozpetek, La dea fortuna
Valerio Mieli, Ricordi?

Migliore sceneggiatura non originale
Mario Martone – Ippolita Di Majo, Il sindaco del rione Sanità
Thomas Bidegain – Jean-luc Fromental – Lorenzo Mattotti, La famosa invasione degli orsi in Sicilia
Maurizio Braucci – Claudio Giovannesi – Roberto Saviano, La paranza dei bambini
Maurizio Braucci – Pietro Marcello, Martin Eden
Matteo Garrone – Massimo Ceccherini, Pinocchio

Miglior produttore
Domenico Procacci – Anna Maria Morelli (Tim Vision), Bangla
Grøenlandia – Rai Cinema – Gapbusters – Roman Citizen – Con Rai Cinema, Il primo re
Ibc Movie – Kavac Film – Con Rai Cinema, Il traditore
Pietro Marcello – Beppe Caschetto – Thomas Ordonneau – Michael Weber – Viola Fügen – Rai Cinema, Martin Eden
Archimede – Le Pacte – Rai Cinema, Pinocchio

Migliore canzone originale
Bangla (“Festa” – Musica di Antonio Aiello – Testi di Shoshi Md Ziaul – Antonio Aiello –
Interpretata da Moonstar Studio)
Il Sindaco Del Rione Sanità (“Rione Sanita’” – Musica, testi e interpretazione di Ralph P)
L’ospite (“Un Errore Di Distrazione”  – Musica e testi di Dario Brunori – Interpretata da Brunori Sas)
La Dea Fortuna (“Che Vita Meravigliosa” – Musica e testi di Antonio Diodato –  Interpretata da Diodato)
Suspiria (“Suspirium” – Musica, testi, interpretazione di Thom Yorke)

Migliore musicista 
L’orchestra Di Piazza Vittorio – Il Flauto Magico Di Piazza Vittorio
Andrea Farri, Il primo re
Nicola Piovani, Il traditore
Dario Marianelli, Pinocchio
Thom Yorke, Suspiria

Miglior regista esordiente 
Igort, 5 è il numero perfetto
Phaim Bhuiyan, Bangla
Leonardo D’Agostini, Il campione
Marco D’amore, L’immortale
Carlo Sironi, Sole

Migliore autore della fotografia 
Daniele Ciprì, Il primo re
Vladan Radovic, Il traditore
Francesco Di Giacomo, Martin Eden
Nicolas Bruel, Pinocchio
Dario D’Antonio, Ricordi?

Miglior scenografia
Nello Giorgetti, 5 è il numero perfetto
Tonino Zera, Il primo re
Andrea Castorina, Il traditore
Dimitri Capuani, Pinocchio
Inbal Weinberg, Suspiria

Miglior costumista
Nicoletta Taranta, 5 è il numero perfetto
Valentina Taviani, Il primo re
Daria Calvelli, Il traditore
Andrea Cavalletto, Martin Eden
Massimo Cantini Parrini, Pinocchio

Miglior truccatore
Andreina Becagli, 5 è il numero perfetto
Roberto Pastore – Andrea Leanza – Valentina Visintin – Lorenzo Tamburini, Il primo re
Dalia Colli – Lorenzo Tamburini, Il traditore
Dalia Colli – Mark Coulier (Trucco Prostetico), Pinocchio
Fernanda Perez, Suspiria

Miglior acconciatore
Marzia Colombra, Il primo re
Alberta Giuliani, Il traditore
Daniela Tartari, Martin Eden
Francesco Pegoretti, Pinocchio
Manolo Garcia, Suspiria

Miglior montatore
Gianni Vezzosi, Il primo re
Jacopo Quadri, Il Sindaco del Rione Sanità
Francesca Calvelli, Il traditore
Aline Hervè – Fabrizio Federico, Martin Eden
Marco Spoletini, Pinocchio

Miglior suono
5 è il numero perfetto
Il primo re
Il traditore
Martin Eden
Pinocchio

Migliori effetti speciali visivi
Giuseppe Squillaci, 5 è il numero perfetto
Francesco Grisi – Gaia Bussolati, Il primo re
Rodolfo Migliari, Il traditore
Theo Demeris – Rodolfo Migliari, Pinocchio
Luca Saviotti, Suspiria

Miglior documentario di lungometraggio
Citizen Rosi di Didi Gnocchi – Carolina Rosi
Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio
La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco
Se c’e’ un aldila’ sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari di Simone Isola – Fausto Trombetta
Selfie di Agostino Ferrente

David giovani
Il traditore
L’uomo del labirinto
La dea fortuna
Martin Eden
Mio fratello rincorre i dinosauri

Continue Reading

TV e Spettacolo

Cosa vuol dire “Crotalo”? Patrick contro Elia al GF Vip

significato crotalo patrick gfvip

Ricordate il famoso “Capra, capra, capra” di Sgarbi?“, ecco da oggi è diventato famoso anche  “Crotalo, crotalo, crotalo” di Patrick Ray, il concorrente chiuso attualmente nella casa del Grande Fratello Vip.

Nel corso dell’ultima puntata del Grande Fratello Vip, quella andata in onda lunedì 17 febbraio, è avvenuto un forte scontro tra Patrick Ray Pugliese ed Antonella Elia. Come si può immaginare, i due sono passati direttamente alle parole forti e ad un certo punto Patrick ha iniziato ad urlare l’ormai famoso “Crotalo, crotalo, crotalo“.

Il web è subito impazzito alla ricerca del significato di questo nuovo termine tv, anche su Twitter gli utenti postavano “Ditemi che non sono l’unica che è andata a cercare su Google cosa significa Crotalo“.

Ma cosa vuol dire crotalo?

Il crotalo è un animale, nel dettaglio un serpente velenoso. L’enciclopedia Treccani riporta:

Genere di serpenti crotalini (lat. scient. Crotalus), rappresentato da numerose specie e sottospecie americane, particolarmente diffuse dal Canada merid. all’Argentina; le varie specie possiedono un apparato velenifero potentissimo e sono in genere chiamate serpenti a sonagli per la presenza di un organo risonante, composto di anelli cornei articolati l’uno all’altro, all’estremità della coda.

Dunque non si può parlare di un insulto vero e proprio, ma piuttosto è stato un modo di paragonare Antonella Elia ad un serpente velenoso.

Continue Reading

TV e Spettacolo

Video: lite a “Live non è la d’Urso” – Barbara a Pietro “Salutame a soreta”

Scontro Barbara dUrso Pietro delle Piane

Momenti caldi nell’ultima puntata di “Live – Non è la d’Urso”, dove la padrona di casa Barbara d’Urso ha perso le staffe contro Pietro Delle Piane, compagno di Antonella Elia, da qualche tempo chiusa nella casa del Grande Fratello Vip. L’intervista del compagno dalla d’Urso doveva servire per chiarire il suo presunto tradimento con Fiore Argento, fino a quando il doppiatore ha commentato: “Barbara, non fai che ripetere che quando vengo qui sono a casa tua, ma io a casa tua a via Cortina d’Ampezzo ci sono venuto tante volte, ci andavo con tua sorella quando non c’eri.”

E poi continua “Avete mandato un servizio che la prendeva per il c**o. Devi difendere anche lei, non solo Sgarbi e Morgan, anche Antonella è una professionista della tv. Io sono un lavoratore e una persona perbene, qui invece fate sempre le solite buffonate, dai Barbara, poi mi insegni come comportarmi?! Siete talmente ospitali che qui stasera non c’era trucco, né parrucco e nemmeno audio. L’altra volta mi avete fatto fare la macchina della verità in quelle condizioni, non in tranquillità come Nina Moric. E non avete rispettato la scaletta su cui ci eravamo accordati, per questo mi sono arrabbiato. Mi fai attaccare da 4 serpi, non si fa, voi prendete per il c**o Antonella!”.

Barbara d’Urso, evidentemente infastidita si rivolge alla regia: “Regia, spegni il microfono e lascialo in split così lo vediamo urlare, ma non lo sentiamo. Non essere così presuntuoso quando vai in tv, non attaccare e parlare male di altre persone e soprattutto ti consiglio di non raccontare mai più i miei fatti privati in pubblico, di parlare di me, di mia sorella e della mia famiglia per fare il simpaticone, tra l’altro senza far ridere nessuno. Com’era? Salutame a sorata, ciao!”.

Il meglio però è successo quando in studio è entrata Fiore Argento, la ragazza paparazzata con Pietro Delle Piane, protagonista del presunto tradimento. “Il giorno delle foto mi chiamò lui perché voleva parlare di Antonella. Ci siamo visti, siamo andati in un bar sotto casa e abbiamo mangiato una pizzetta. E’ stato un quarto d’ora in cui mi ha parlato solo di Antonella, credo sia innamoratissimo. Però mi è sembrato strano che mi prendesse la mano, è stato un secondo però l’ha fatto, non abbiamo un rapporto da mano nella mano. Mi ha anche abbracciato, ma non perché stesse male con la schiena. E poi se sta male con la schiena va in motorino!? A me è sembrato tutto strano perché nel mio quartiere non ci sono mai stati paparazzi, in effetti tutti quei fotografi a mezzogiorno sotto casa mi hanno lasciato stupita. Era braccato dai paparazzi? Io di sicuro non li ho chiamati, sono di una riservatezza…li ha chiamati qualcun altro. Chi non lo so. Un’altra cosa strana è che mi ha detto di avallare la sua tesi dei lavori con mio padre sennò sembrava che avesse chiamato i paparazzi. Io gli ho detto che dicevo la verità anche per rispetto di mio padre. Non ho capito perché si è inventato la cosa dei film. Vado a mangiare una pizzetta sotto casa e mi ritrovo su tutti i giornali e in tv. E poi non ero l’ex fidanzata, è stato un flirt breve”.

Barbara d’Urso commenta quindi: “Io se avessi un fidanzato nella casa del GF non mi incontrerei proprio con il mio ex, ma lui e io siamo diversi. Stavo pensando: è strano che ogni volta che bacia qualcuno ci siano i fotografati. All’epoca del vostro primo bacio chi ha chiamato i paparazzi?!”

Continue Reading

Trend